Ancora una volta l’amore mi distrugge

E’ dunque questo, il mio punto debole?! Continuo a chiedermelo. Perché l’amore riesce a spodestare il più attento dei poeti? Perché mi logora a questo modo? Probabilmente se fossi un po’ meno sensibile alcuni recenti avvenimenti non mi avrebbero turbato affatto. L’amore mi sta pervadendo di un sentimento impregnato della più volgare bassezza: la gelosia. Arrivare a poter odiare una persona solo perché in quel momento pensi che la tua anima gemella debba parlare con te anziché con lui è assurdo e drammatico. Mi sento un po’ come un assassino che però, non sapendo nemmeno bene il perché, ricommetterebbe più volte lo stesso delitto. Soffrendo, sì, ma senza mai pentirsene davvero. Ma questo è un segno che qualcosa non va tra me e lei o è forse l’esatto contrario? Forse sto così bene con lei che la mia mente non può accetta certe situazioni. L’amore è dunque privo di ogni qual si voglia forma di razionalità! Quando stai male, grazie ad esso trovi la forza per risollevarti, è innegabile. Tuttavia quando pensi di essere la persona più felice del mondo, tutto ti cade addosso… e la cosa buffa è che a volte non ti cade addosso proprio un bel niente! L’amore fa dunque soffrire, per contro, quando si sta davvero bene. Perché? Temo che si sia sempre alla ricerca di uno stato d’animo di felicità permanente, di lieve ebbrezza… ma ciò, la tranquillità totale dell’anima, è irraggiungibile dall’uomo e indubbiamente quando tocchiamo il massimo delle emozioni finiamo col precipitare giù. L’amore non è poi così crudele ed evita di farci schiantare al suolo, ma sta a noi trovare la forza per poter risalire la scala delle emozioni. Non credo che sia l’uomo a chiedere troppo dall’amore, riversando su questo le sue ansie e le sue angosce e pretendendo una soluzione o un anestetico, no… credo che sia l’amore a confonderci la mente. Ma quanto è meraviglioso! L’amore è il contrario di sè stesso e l’apice del tutto insieme. Anche chi, come me, si prolunga tanto in discorsi filosofeggianti come questo o quello di qualche settimana fa, infine non può sottrarsi al giudizio crudele della passione. L’amore ti fa sentire colpevole quando non lo sei e ti fa sentire privo di ogni peccato quando in realtà ne sei ricoperto. L’amore è… l’amore. Non ho ancora trovato nessuno che sia riuscito a giudicarlo oggettivamente, o quantomeno con una parvenza di oggettività, come si potrebbe spiegare la paura o la felicità. L’amore è la cosa più incredibile e allo stesso tempo più terribile con cui l’uomo abbia mai avuto a che fare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: