Il Pianto

Vigliacche debolezze mi accarezzavano il viso,
ma si trattava forse di consolazione o di rimprovero?
Rimorso febbrile e pericoloso che attanaglia il cuore.
Ancora una volta mi trovavo a piangere.

Oscuro sipario indecente calato sulla vita mia,
ma si trattava forse di cecità o di cieco autorimprovero?
Demone antico celato al di là del cuore.
Ancora una volta mi trovavo a piangere.

Credevo forse di poter sfuggire a tanta tristezza,
perchè no, a tanta felicità?
Respiro affannoso di una creatura inerme.
Ancora una volta mi trovavo a piangere.

Eppure tutto così scivolava via,
ma non credete in modo ingiusto?
Terribilmente portando con sè anche la luce della mia anima.
Ancora una volta si spegneva in me la speranza,

ancora una volta mi trovavo a piangere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: