Poesia chiamala come vuoi

Poesia chiamala come vuoi

Scusatemi un po’ cari lettori
se vi scrivo solo ora
ma ho avuto tante cose a cui pensare
amore, sopravivvere e benestare.

Permettetemi dunque uno strappo alla regola
una sbandata rispetto alla norma
perché come ben sapete
la mia poesia non si conforma.

Che rumore, che stridii!
I versi di questa poesia somigliano a cigolii
e a soavi cinguettii
“decidetevi” mi direte voi
ma che importanza ha?
Questa poesia, chiamala come vuoi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: