L’incenso e la Candela

Ho sempre amato candele e profumi vari purchè potessi avere il piacere di osservarne la fiamma ardere. Così dopo pochi giorni mi trovai in casa una graziosa candela rossa e uno stelo all’aroma di lavanda. Una sera mi prese l’idea di scrivere un racconto inutile e per creare una certa atmosfera li accesi tutti e due. Lo stelo fissava la candela.

-Beh?

-Beh cosa?!

-Non sento niente.

-Cosa dovresti sentire di grazia?

-Profumo.

-Si vede che sei difettoso.

-Maddai non mi prendere in giro, intendevo dire che tu non profumi.

-E quindi? Io sono una candela e non profumo, servo a far luce.

-Ma esistono anche candele profumate!
-Beh io evidentemente non lo sono e credo che lo scopo di una candela sia illuminare, non profumare, per quello ci sei tu.

-Non credi che combinare le due cose possa donarti un certo fascino?

-Tu non mi sembri affascinante.

-Infatti io profumo soltanto, non sono nato per illuminare.

-E allora lo stesso vale per te, perché non ti metti ad illuminare, guadagneresti un po’ di utilità!

-Non ci ho mai pensato.

Una fiamma che arde per dovere e per esigenza può sempre coprirsi di fascino regalando un po’ di profumo, ma un’oziosa fiammella profumata non potrà mai illuminare una stanza buia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: