Perché ti amo.

E sono ancora qui a scriver dediche che tali non sono, finta autocritica, discorso filosofeggiante che non porta a nulla se non a sentire ancor più la tua mancanza. Eppure è così che mi sento troppo spesso ultimamente: ho bisogno di te. Ma perché quando ti desidero più ardentemente del solito finisco sempre col rovinare tutto? Ho voluto pensare che fosse solo perché ci vediamo poco e così discolparmi almeno in parte, ma non può essere solo questo! Certo, il fatto di stare poco con te mi rende alquanto nervoso, ipersensibile e irrequieto, ma dannazione dovrei riuscire a controllare mè stesso! Solo che sì, io odio davvero tutto ciò che ti allontana da me… per quanto possa essere una cosa stupida, ovvia e banale io la odio… e vedere che ti allontani da me (in senso materiale) quando invece vorrei solo stare con te cinque minuti in più mi distrugge. Ah! Ancora mi meraviglio di quanto sono stupido… a tutti gli amici do il seguente consiglio “non essere troppo oppressivo” e poi sono io il primo. Vorrei poter giustificare il mio comportamento dicendoti che sono pazzo di te, ma basterebbe? In primo luogo sembrerebbe una di quelle banali frasi fatte, in secondo luogo non basterebbe a giustificarmi… e quando ti chiedo scusa per questi miei comportamenti non è perché capisco davvero il perché delle mie reazioni e ne deduco che ho errato, semplicemente mi uccide vederti triste per causa mia… con una differenza. Che a me mi uccide vederti triste per colpa mia, mentre io appaio triste il più delle volte per delle cazzate e chiaramente non ti dovresti preoccupare, non devi! Solo che io, non capendo il perché della mia tristezza, lo divento ancor più vedendo che tu non dai troppo peso alle mie paranoie… e quanto fai bene! Solo che, per l’appunto, non so spiegarmele… non so perché a volte me la prendo tanto per delle assurdità mentre magari per la cosa più triste del mondo metto un sorriso e tento di consolarti… forse un grande filosofo saprebbe spiegarmelo ma io no. E quando ti sembro arrabbiato… beh non lo sono con te, ma con mè stesso, perché odio farti stare male e apparire triste ma non riesco per niente a non esserlo e non capisco perché. E tu, ogni volta, mi dai prova del tuo amore perdonandomi e fingendo (perché non ci sono ragioni da capire!) di capirmi. Devo smetterla. Devo smettere di stare male per delle cavolate… e ti chiedo scusa, se posso, ancora una volta. Certo io continuo a pensare che sia perché ci vediamo poco e così divento ancora più possessivo le rare volte che posso averti, ma so che questa cosa rincresce anche a te e non vorrei farti stare male, perché so che già è brutto anche per te starmi lontano e se poi attribuisco a ciò la causa del mio assurdo comportamento ti potresti sentire in colpa… e non voglio assolutamente. Eppure io voglio dare una risposta alle mie domande… voglio capire, per non farti più star male. Perché ti voglio così tanto? Così troppo? Perché ti amo, probabilmente… e per quanto l’amore possa esser meraviglioso sai anche tu che a volte fa impazzire… così in senso negativo come in senso positivo… e tu sai che io sono ipersensibile (un altro dei miei difetti?) e a volte sto male per nulla… e se vi sono delle ragioni al mio star male non le voglio più sapere e non vi sono tanto meglio, sarà l’ennesima prova che sono solo perennemente, costantemente, immensamente pazzo di te amore…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: