Choka del ghiaccio

Algido e freddo

scorre sulle labbra mie

Di quando in quando

una goccia suicida

Volo di Icaro

Schianto silenzioso.

Specchio nel cielo

bianco è d’infinito

cieca oscurità

e una ferita aperta

e ardente suono.

Manifestazione rea

di troppo candor

splendente e sfarzoso.

Così neve e

ghiaccio son nel cuore

seri e giocosi

danzatrici eterne e

sfumata allegoria.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: