La lotta

Dalle arterie distrutte e genoflesse sui miei polsi sgorga sangue caldo, e mentre questo scioglie ardente il gelo che m’immobilizza al suolo io mi dimeno, strascico di energia infinita, in perpetuo slancio. Strappo le radici che mi affondano nell’arido suolo e mi lancio verso un bianco cielo bagnato. Le vesti, i capelli, gli occhi luccicano di queste inermi gocce prepotenti ed io ammiro le nuvole che son lontane. La scia di sangue crea un dolce arcobaleno, sì, combatterò. Le nuvole si tingon del colore del tramonto quando le abbraccio fuggevolmente per poi salire ancora, dove non si respira. A noi non serve il respiro, dammi la mano, vieni con me, lo vedi il sangue che sgorga? io non lo vedo più, ho gli occhi appannati da pioggia e nuvole fredde, eppure vedo oltre, vedo oltre queste e vedo un eterno arcobaleno, vieni e danza con me sui colori, non guardare in basso siamo soli, vieni e lasciati cullare, qui non piove mai. Lo senti? E’ il silenzioso battere dei nostri cuori, non tentare di contarne i tintinnii, non tentare di capire cosa si prova buttandosi verso il suolo, resta qui con me, lotta con me, e tra poco potremo giacere insieme su queste nuvole dolci e morbide. La veste di ghiaccio che indossiamo non si addice ai nostri caldi spiriti, amore mio, guardami, sorridi, è tutto quello che ci serve.

Una Risposta to “La lotta”

  1. Di nuovo grazie… il resto lo sai. Ti amo… Lu

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: